Come rinnovare l’arredamento di un bar



Le tendenze d’arredo si evolvono piuttosto velocemente per locali come pasticcerie, gelaterie e bar. Soprattutto quest’ultimo, attraverso un accurato restyling, si deve trasformare in un ambiente capace di avere un’anima e di trasmettere emozioni ai propri clienti.

Definire la personalità del tuo bar rinnovato

Non più arredi dalla forma anonima la cui funzione è solo quella della mera funzionalità ristorativa, ma complementi innovativi dallo stile moderno e dalle forme in pendant con un genere ben definito. Il tutto con lo scopo attrarre la clientela ed esaltare i prodotti in vendita invogliandone l’acquisto.

L’arredamento di un bar può essere rinnovato adottando molteplici soluzioni, tutte rivolte all’individuazione di uno stile che sia riproposto nei complementi ma, soprattutto, nel carattere stesso del locale. Le nuove tendenze spaziano tra geometrie differenti e materiali innovativi proponendo alternative diversificate e conformi con l’anima del locale.

E’ possibile rinnovare optando per un perfetto connubio tra tecnologia di refrigerazione e design, oppure ampliando l’attività e includendo anche una zona ristoro o un’angolo pasticceria. Gli arredi professionali proposti dai migliori brand italiani riescono ad essere contemporaneamente funzionali ma di design, e riescono a soddisfare la propria nicchia di clientela.

Si ricordi che oggi il bar è un luogo che diventa punto di riferimento per la società di una determinata zona. I clienti fanno affidamento al locale sia per sorseggiare un caffè in maniera veloce, sia per trovare venti minuti di relax dinanzi ad un aperitivo. E’ il posto degli appuntamenti, quello con cui trascorrere un’ora assieme al collega di lavoro, l’ambiente dove trattare di affari o scambiare due parole. In tal modo il bar entra in simbiosi con la clientela, offrendo a chiunque entri nel locale un pò della propria anima per condividere un momento.

Rinnovare l’arredamento di un bar significa individuare una personalità da riproporre in ogni complemento. Le tendenze sono molteplici e bisognerebbe chiedersi quale sia lo stile che più si conforma al tipo di bar: è possibile optare per un restyling completo trasformando il locale in una caffetteria, oppure prediligere un genere familiare ed accogliente inglobando anche un’area dedicata ai panificati, ai dolci e ai rustici. Si potrebbe ricreare un’atmosfera urban ed industrial, o richiamare i pub inglesi per realizzare un luogo che sia anche paninoteca. In tal modo l’attività principale sarà accompagnata da una diversificazione che attirerà clienti con gusti differenti, contribuendo alla rinomanza del locale.

Le nuove tendenze in campo di arredamenti professionali favoriscono l’aspetto estetico senza rinunciare alla funzionalità di ogni singolo complemento. Ogni proposta segue una filosofia ed i prodotti sono nella maggioranza complementi modulari capaci di adattarsi allo spazio disponibile nel proprio ambiente. Il rinnovamento potrà avvenire quindi scegliendo arredi bar su misura progettando spazi adibiti a tavolini e angoli dove sarà possibile ricreare un privè. E’ fondamentale definire l’area a disposizione per sostituire i vecchi complementi con arredamenti dalle linee slanciate che sapranno perfettamente conferire spazio e luminosità all’interno del locale.

Nel momento in cui si decide di rinnovare un locale bar è buona norma scegliere lo stile da utilizzare nel complesso degli arredamenti e soprattutto i colori degli interni. Le tendenze attuali sono poliedriche e spaziano tra arredi bar dall’ovattato classico al freddo Industrial Design, principalmente adoperato per un bar di carattere e in simmetria con la metropoli.

La scelta potrebbe essere presa tenendo in considerazione alcuni fattori chiave, come l’ubicazione del locale in una determinata zona e il target di clienti che si vuole attirare. Se dapprima la clientela comprendeva abitanti del posto, è possibile abbracciare l’idea di attirare persone provenienti anche da zone differenti che troveranno nel locale qualcosa di innovativo sotto una veste differente.

La progettazione non dovrà tralasciare nessun dettaglio e sarà importante avvalersi di un esperto che sappia intuire la soluzione adeguata per molteplici esigenze: lo spazio, lo stile, il target, il carattere, il budget. Lo stile contemporaneo può essere utilizzato per rinnovare un bar in una città in via di espansione, richiamando quindi l’idea di qualcosa che si evolve e che sta al passo con i tempi.

Una periferia legata alla tradizione locale potrebbe essere idonea per uno stile Country con un pizzico di Chic adoperando arredi realizzati principalmente in legno rustico. Una metropoli frenetica richiama lo stile Urban la cui caratteristica è quella di alternare il freddo dei metalli con il colore del massello, mentre sul corso principale di una città l’arredamento ideale potrebbe conformarsi ai dettami dello Shabby, usando giochi di colori e miscugli di tendenze dal sapore antico.

Si potrebbe anche giocare con più tendenze, prediligendo il colore di una e la linearità di un’altra. E’ l’esempio dello stile moderno che preferisce le forme pulite per conferire spazio, ma contemporaneamente può sfruttare le tonalità tenui tipiche di un ambiente familiare.

Ridefinire gli spazi degli interni di un locale bar

Rinnovare un bar significa anche ridefinire gli spazi, in maniera tale da creare una storia all’interno del locale. Il cliente oggi è una persona decisa, che sa ciò che vuole prima ancora di entrare in un posto. La confusione, la mescolanza potrebbero creare disagio infondendo al cliente una sensazione di disorientamento.

Gli spazi andranno quindi progettati ricordando di delimitare le varie aree tralasciando sempre una linea continua fra una zona ed un’altra. Ad esempio, se si vuole rinnovare aggiungendo un punto ristoro, quest’ultimo dovrebbe essere ricreato in un bancone a se stante, annettendo tavolini e sgabelli per la consumazione.

In alcuni casi, quando è necessario ottimizzare gli spazi di un locale è possibile ricorrere a semilavorati bar da incassare in arredi realizzati da artigiani del settore.

Si prediligano quindi complementi modulari che non ingombrano troppo gli interni, ma che lascino il giusto spazio per i movimenti dei clienti. Si creino anche delle zone riservate che possano garantire la privacy di coppie o di persone che vogliono semplicemente chiacchierare senza alcun disturbo.

L’illuminazione, un modo veloce per rinnovare il bar

Rinnovare significa anche prestare particolare attenzione all’illuminazione del locale e a quella dei banconi. La luce deve essere appositamente studiata a seconda dello stile che si è scelto per arredare gli interni, perché non tutti i colori e non tutte le luci sono adattabili alla tendenza adoperata.

Il contemporaneo preferisce luci neutre che pongano in risalto la linearità degli arredamenti, mentre quelli rustici si adattano ad un’illuminazione calda dai toni del giallo. Il neon o il LED è tipico delle atmosfere urban mentre la luce soffusa richiama in mente i bar londinesi immersi nella nebbia della città. Ragion per cui ad ogni stile andrà adattata la sua luce, ponendo però accortezza al sistema di illuminazione dei banconi. In questo caso è necessario risaltare i prodotti esposti focalizzando l’attenzione del cliente sulle specialità del bar.

E’ possibile rinnovare il proprio locale prediligendo soluzioni a ridotto impatto ambientale e a risparmio energetico. Nel settore dell’illuminazione, le nuove proposte di alcuni brand prevedono la sostituzione del neon dai banconi con un più innovativo sistema a LED, mentre le refrigerazioni, i frigoriferi e i piani per mantenere a caldo i rustici diventano automatizzati e regolabili per garantire un prodotto genuino per tutto l’arco della giornata.

Anche la pavimentazione dovrà essere in armonia con gli arredamenti, richiamano lo stile adoperato nei complementi. In conclusione, per rinnovare l’arredo professionale di un bar è necessario definire principalmente il target clientelare a cui si vuole puntare, scegliere lo stile in corrispondenza dell’ubicazione del locale, definire se ampliare o meno l’attività commerciale e puntare su complementi innovativi e di design, capaci di essere contemporaneamente belli ma funzionali.