Visual merchandising: Come esporre prodotti e arredi per vendere di più

7 Mar 2017 | Gestire il locale



Come valorizzare i prodotti

Mettere in mostra i prodotti offerti nella maniera corretta, curando attentamente la posizione, può dare una spinta alle vostre vendite. Lo spazio deve essere studiato in modo da ottimizzare ogni metro quadro, seguendo le regole del visual merchandising.

La vetrina deve essere curata nella maniera migliore possibile, in modo da attrarre il cliente all’interno del locale, al cui interno l’esposizione deve essere ordinata e studiata. Negli Stati Uniti il visual merchandising viene utilizzato da decenni e ha consentito di dare impulso alle consumazioni di moltissimi locali. Una delle regole più semplici per quanto riguarda l’esposizione nelle vetrine è che i prodotti devono essere disposti in verticale, ad esempio creando delle piramidi.

I prodotti dovrebbero essere disposti a gruppi di tre, sia nella vetrina che all’interno del locale. Si tratta di una regola che viene comunemente utilizzata nei negozi di abbigliamento e che può essere tranquillamente applicata a prodotti come lattine o paste. L’esposizione deve essere il più possibile ordinata, tutte le confezioni devono essere disposte sullo stesso lato, con la marca rivolta verso i clienti.

Un altro trucco è quello di disporre vicini tutti i prodotti dello stesso colore, posizionandone al centro uno di colore diverso, dal quale verrà attratto l’occhio del cliente. Utilizzate anche cartelli per evidenziare le promozioni, da posizionare nella zona nella quale il cliente si troverà quando deciderà cosa acquistare, e non in quella adibita al consumo. Inoltre, sarebbe bene modificare i cartelli nel corso della giornata, per pubblicizzare i prodotti acquistati in quel momento del giorno.

Come valorizzare la cassa

La cassa all’interno di un locale è un punto molto importante, che non svolge solo la funzione pratica che tutti gli attribuiamo ma può consentire ad aumentare le vendite. La cassa deve essere posizionata seguendo determinate regole, in primo luogo per una questione di sicurezza. Infatti, è importante che il cassiere sia in grado di dominare l’intero locale, anche per accertarsi che i clienti non escano senza pagare il dovuto. La cassa deve quindi essere posizionata in una zona che garantisca una buona visuale. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare durante la fase di progettazione.

Posizionare la cassa nel punto sbagliato è un errore che non viene fatto quasi mai nei bar tabaccheria, dove in genere rappresenta il punto centrale, ma che può capitare nei locali moderni, dove spesso viene relegata in zone poco visibili. La cassa inoltre può consentire di aumentare le vendite, soprattutto se intorno ad essa vengono posizionati prodotti che il cliente acquista d’impulso.

Attenti ai tavoli

Per avere un locale di successo è importante anche creare un ambiente confortevole, nel quale i clienti desiderino tornare. Inoltre, il giusto arredamento contribuisce a creare l’identità del vostro bar.

Nello scegliere gli arredi, dovrete ad esempio acquistare i tavoli. Optare per dei tavolini quadrati offre diversi vantaggi: possono essere allestiti in maniera più veloce e accostati nel caso in cui un gruppo di persone voglia sedersi vicino. La dimensione più comune è 90 x 90 centimetri (mentre le dimensioni dei tavolini rotondi in genere sono di 50 x 80 centimetri).

Questo tipo di tavolo consente di organizzare lo spazio della sala nella maniera più efficiente possibile. In base alle sue dimensioni, ogni tavolino potrà ospitare un certo numero di coperti (e uno aggiuntivo in caso di emergenza, con una sistemazione leggermente più scomoda per i vostri clienti). Inoltre, disporre i tavoli a 45° invece che in parallelo consente di guadagnare un po’ di spazio, e di organizzarlo meglio in modo da non creare una sensazione di spaesamento per i vostri clienti.


[Voti: 24    Media Voto: 4.8/5]