Banco Bar

Il bancone è probabilmente l’elemento d’arredo più importante per qualsiasi bar, così come per altre attività all’interno delle quali vengano servite delle bevande. Oltre ad essere necessario per servire caffè o altro bevande, in quanto punto d’appoggio di chi le consuma, diventa spesso il luogo attorno al quale amici o persone che non si conoscono discutono del più e del meno.

Banco per bar

Esistono alcune caratteristiche che il bancone deve rispettare per essere funzionale. Analizziamo più nello specifico in che modo deve essere realizzato un bancone per essere ritenuto pratico e di qualità. In genere, la parte interna del bancone (quella rivolta verso i barman) è rivestita con un materiale come l’acciaio inossidabile. Questa parte costituirà il piano sopra il quale verranno preparate le bevande da servire ai clienti.

Oltre agli attrezzi necessari, comprende alcuni lavandini per il lavaggio di tazze, bicchieri, cucchiaini e così via.  La parte esterna del bancone invece, vale a dire quella sulla quale i clienti consumano le loro bevande, è chiamata piano di servizio. Sul piano di servizio (che generalmente si trova più in alto rispetto al piano da lavoro), possono essere poggiate delle zuccheriere o dei cestini contenenti bustine di zucchero e dolcificante, dei dispenser di tovagliolini di carta e, in alcuni locali, ciotole contenenti snack.

Una terza componente del bancone è il sottobanco, che in genere ospita un frigorifero o un elettrodomestico utile come la macchina per il ghiaccio. Generalmente, la zona retro banco è utilizzata per riporre le bottiglie, la macchina per il caffè e l’impianto di sterilizzazione di tazze e altre stoviglie (che, in alternativa, possono essere lavate a mano nel lavandino e disposte ad asciugare su di un piano). Alcuni tipi di bancone, anche a seconda della tipologia di bar, sono dotati di una vetrina riscaldata o, più comunemente, refrigerata, per conservare cibi che richiedono attenzioni particolari come dolci, panini o pizzette.